categoria storia
itenfrdees

 

Bari, 3 agosto 2016 – Nel cuore del quartier San Paolo, al Centro Diurno Alzheimer “L’altra Casa” si organizza la Festa d’Estate. In programma una sfilata, un’asta di beneficenza poi a seguire balli e divertimenti. Potrebbe essere già tutto meraviglioso così per allietare gli ospiti del centro, tutti accomunati da problematiche legate alla demenza senile, ma c’è molto di più.

Nelle settimane precedenti l’evento, organizzati dalle operatrici del Gruppo Korian, si sono tenuti tre laboratori tematici. Bigiotteria, cucito e pasta di sale. A realizzare opere proprio gli ospiti de “L’altra casa”, li stessi che gli hanno portati in passerella per la gioia di parenti, amici e tutto lo staff in occasione della kermesse. A sfilare collane, bracciali, orecchini con pietre o decori in pasta di sale e dettagli d’argento, ma anche borse ricavate con materiale di recupero.

leggi tutto >

 

 

Bari, 3 agosto 2016 – Nel cuore del quartier San Paolo, al Centro Diurno Alzheimer “L’altra Casa” si organizza la Festa d’Estate. In programma una sfilata, un’asta di beneficenza poi a seguire balli e divertimenti. Potrebbe essere già tutto meraviglioso così per allietare gli ospiti del centro, tutti accomunati da problematiche legate alla demenza senile, ma c’è molto di più.

Nelle settimane precedenti l’evento, organizzati dalle operatrici del Gruppo Korian, si sono tenuti tre laboratori tematici. Bigiotteria, cucito e pasta di sale. A realizzare opere proprio gli ospiti de “L’altra casa”, li stessi che gli hanno portati in passerella per la gioia di parenti, amici e tutto lo staff in occasione della kermesse. A sfilare collane, bracciali, orecchini con pietre o decori in pasta di sale e dettagli d’argento, ma anche borse ricavate con materiale di recupero.

Prima di concludere la “Festa d’Estate” in musica e danze, tutti gli articoli sono stati battuti all’asta e i ricavati devoluti all’Associazione di volontariato InConTra. Per l’esattezza centocinquantaquattro euro e venti centesimi. Nella mattinata di sabato 6 agosto la consegna dell’assegno al Presidente dell’onlus, Gianni Macina.

Come da sua vocazione InConTra, che sempre più si afferma come perno nella rete del terzo settore territoriale barese, provvederà ad impiegare la somma al fine di soddisfare necessità dei sui assistiti fra senza fissa dimora e famiglie indigenti.

di FaBrizio Stagnani


 

Distribuzione della cena.

Il servizio si svolge, anche grazie alla collaborazione di altri gruppi e associazioni (Comunità di Sant’Egidio, Cappellania del Policlinico, San Marcello, Sant’Antonio, Cattedrale, Chiesa Madre di Bitritto e Madonna del pozzo di Capurso), quotidianamente a Bari in Piazza Aldo Moro (Stazione centrale delle FFS) alle 20:30 e prevede la distribuzione di circa 150 pasti. La cena è affidata ad un gruppo di famiglie che si alternano nella preparazione e alla disponibilità di alcuni ristoranti della città. Il cibo appena cotto viene ritirato e distribuito immediatamente dai volontari in stazione. L'intero servizio è autofinanziato e si affida alle donazioni di generi alimentari fatte da famiglie, rivenditori o ristoratori.

Assistenza alle famiglie.

Aiutiamo nei vari quartieri della città un consistente numero di famiglie (circa 150) che necessitano di beni primari quali viveri, vestiti e medicine. I “pacchi”, preparati con quanto raccolto dalla distribuzione dei prodotti UE, dalle collette alimentari presso alcuni supermercati e dalle offerte di generosi donatori, ci permettono di intrattenere con queste famiglie rapporti più stretti basati sull’ascolto.

Gestione delle emergenze.

Gestiamo un servizio di raccolta di tutto ciò che risulta utile per venire incontro alle esigenze dei nostri amici, soprattutto in particolari periodi dell'anno, quando il vivere per strada diventa più difficoltoso. Raccogliamo soprattutto coperte, indumenti e farmaci da banco (senza l’obbligo di ricetta).

Interfaccia con le istituzioni.

Ci preoccupiamo di segnalare alle istituzioni competenti i casi di maggior disagio sociale e in generale di promuovere tutte le azioni necessarie alla difesa dei diritti dei nostri amici più deboli.

Ricerca di competenze.

Coinvolgiamo nel nostro operato anche volontari qualificati come medici, infermieri, assistenti sociali e psicologi che ci aiutano a supportare i nostri amici nella maniera più idonea e adeguata possibile ad ogni singola esigenza.

 

L’Associazione di volontariato InConTra rilancia l’appello pubblico per la condivisione dei milleottocento materassi donati dalla Msc Crociere.

Lunedì 2 maggio in Fiera del Levante le prime distribuzioni nella rete del terzo settore.


Nella mattinata di lunedì 2 maggio 2016, arriverà al porto di Bari con la nave da crociera Orchestra, il secondo carico degli oltre millettocento materassi che la Compagnia navale Msc ha scelto di devolvere all’Associazione di volontariato InConTra.

leggi tutto >

 

La nostra sede è la "strada" ed oltre 300 pasti caldi sono sempre garantiti nei pressi della Stazione Ferroviaria Centrale di Bari dai volontari di InConTra e dagli amici delle altre associazioni che forniscono il servizio mensa alle ore 20,30.

Ogni sera i volontari accolgono e sostengono quanti vivono per strada offrendo, oltre al pasto caldo, medicine, coperte, vestiti ed ogni bene o intervento che possa consentire un minimo conforto e un segno di solidarietà ed attenzione.

Ma InConTra è anche testimonianza e stimolo di attenzione ai più deboli e "dimenticati" con il coinvolgimento delle istituzioni, in primis Comune e Provincia, con le quali si è riusciti ad organizzare momenti di attenzione e di festa non solo in occasione del periodo natalizio.

 

I volontari di InConTra, …Gianni, Maria, Luca, Enzo, Nicola, Gloria, Michele ..., sono sempre stati pronti ad intervenire, con il proprio tempo e con l’amore e, spesso, anche economicamente con contributi in denaro, per far fronte  alle molteplici emergenze.

 

Dal 2011 i volontari di InConTra assistono circa duecentocinquanta famiglie portando nelle loro abitazioni il cibo, i farmaci, i vestiti.

Tutte queste attività sono svolte dall'associazione e dai volontari senza alcun contributo economico istituzionale: solo la disponibilità dei volontari e di quanti collaborano con essi consente, giorno dopo giorno, l’avverarsi di un "miracolo quotidiano" che permette di aiutare i nostri amici "invisibili".

 

InConTra Associazione ONLUS offre, attraverso i suoi volontari di ogni età, un servizio costante di assistenza agli "invisibili" della città: persone senza fissa dimora, immigrati con una sistemazione precaria e nuclei familiari che vivono nel disagio e nella incertezza, non solo economica.

newsletter

Se desideri essere aggiornato sulle attività du InConTra iscriviti alla newsletter.
Con l'invio del modulo si autorizza l'associazione InConTra al trattamento dei dati ai sensi della legge sulla privacy.

contatti

Michele Tataranni

+39-349.667 9173 

 

email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

pec    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

seguici sui social