categoria comunicati
itenfrdees

Coperte e giacconi in vista dell’emergenza freddo

In previsione di forti diminuzioni delle temperature climatiche, e a seguito della morte di un clochard nel pieno centro cittadino, l’associazione di volontariato InConTra lancia un appello straordinario per la raccolta di coperte e giacconi invernali da uomo.

L’appello è rivolto a enti privati, aziende, associazioni, singoli cittadini. Chiunque volesse contribuire a questa raccolta può portare le proprie donazioni presso la Parrocchia Preziosissimo Sangue, sita in Via Putignani 237 a Bari., oppure presso la sede dell’Associazione di volontariato InConTra, in Via Barisano da Trani 15, nel quartier San Paolo a Bari, o presso la sede dell’associazione “Ala azzurra” sita sempre in Via Barisano da Trani 15.

Molti homeless non hanno la possibilità di andare nei dormitori e dunque sono costretti a vivere per strada.

Le coperte e gli indumenti saranno distribuite a homeless e clochard della città, così da aiutare loro nella loro precarietà quotidiana e aiutarli a combattere il freddo.

 

CONTATTI:

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina Facebook: associazionedivolontariatoincontra

Gianni Macina (presidente InConTra) 338.5345870 (dopo le ore 17.00)

Torna l’appuntamento con la solidarietà

A Capodanno la nona edizione

della Cena e Pranzo degli Abbracci

A Bari, in occasione delle festività di Capodanno, tornano la Cena e il Pranzo degli Abbracci promossi dall’associazione di volontariato InConTra. Giunta alla sua nona edizione l’iniziativa prevede una due giorni di solidarietà e di festa in favore dei senza fissa dimora e delle famiglie indigenti della città. Prevista il 31 Dicembre la Cena per 400 ospiti, assistiti ed ospitati da un’ingente squadra di volontari. A seguire, il primo dell’anno sarà il Pranzo degli Abbracci.

Entrambi gli eventi si svolgeranno presso le Piscine Comunali di Bari. Inoltre i due appuntamenti contano sul sostegno dell’Unicredit, banca tesoriera del Comune di Bari, e dell’azienda di traporti AMTAB che metterà a disposizione varie navette per accompagnare gli ospiti alle Piscine Comunali, e riprenderli ad evento terminato. A stampare gli inviti per gli eventi è il Comune di Bari. Fornitore del cibo distribuito agli ospiti dai volontari, sarà Ladisa S.p.a., storico e consolidato partner dell’Associazione InConTra.

Chiunque volesse dare il proprio contributo per la realizzazione dei due eventi può mandare un messaggio alla pagina Facebook dell’Associazione InConTra o telefonando al 3385345870.

 

Programma degli eventi:

 

Cena degli Abbracci:

  • h.16:00 di Venerdì 30 Dicembre: arrivo alle piscine comunali del materiale monouso da sistemare

  • h 9.30 di Sabato 31 Dicembre: sistemazione della sala e predisposizione della stessa al cenone

  • h 16.30/17.00 partenza delle prime navette AMTAB da Piazza Aldo Moro, con conseguente arrivo degli ospiti

  • h 17.30 Briefing esplicativo per i volontari

  • h 18.00-21.00 Cena degli abbracci

 

 

Pranzo degli Abbracci:

  • h 9.30-10.00 risistemazione sala per il Pranzo degli Abbracci

  • h 11.30 partenza navette e conseguente arrivo degli ospiti

  • h 12.00-14.00 Pranzo degli Abbracci

 

 

Il menù della Cena degli Abbracci prevede:

Antipasto: mozzarelle in carrozza, panzerottini, crocchette di patate, olive e mozzarelline; Primo: cavatelli con sugo e tonno, lasagna bianca con ricotta e spinaci

Secondo: cotoletta di pesce

Contorni: patate al forno e insalata

A seguire: frutta, pasticceria secca e fresca, pandoro/panettone

 

Il menù del Pranzo degli Abbracci prevede:

Antipasto: mozzarelle in carrozza, panzerottini, crocchette di patate, olive e mozzarelline

Primo: orecchiette al forno e riso con i piselli, ricotta dura e formaggio grana grattuggiato

Secondo: cotoletta di pollo

Contorno: patate al forno e insalata

A seguire: frutta, pasticceria secca e fresca, pandoro/panettone.

 

Un evento benefico che ha più il sapore di una festa soprattutto per noi volontari-le parole del presidente di InConTra Gianni Macina,-l’iniziativa permette ai cittadini e volontari di servire e partecipare a un’iniziativa coinvolgente senza fissa dimora, potendo trascorrere un Capodanno diverso- prosegue Macina –oltre ad essere una festa per gli homeless, è prima di tutto la festa dei cittadini e volontari, che giungono da tutta la Regione, in questa festa non ci sono bandiere né religioni, ma si è tutti accomunati da un senso di solidarietà verso il prossimo-conclude il presidente.

 

Contatti: Gianni Macina 3385345870 / Andrea Giotta 334.3368676

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina Facebook: associazionevolontariatoincontra

Sito web: www.incontrabari.it

 

 

“Non scarto ma risorsa”

il primo convegno nazionale del Piaf 

Venerdì 18 novembre, alle ore 17,00

 

avrà luogo ai Cineporti di Puglia/Bari il convegno nazionale “Non scarto ma risorsa” indetto dal Piaf, Programma di interazione per l’assistenza famigliare.

L’Associazione di volontariato InConTra, capofila del progetto, porrà sul tavolo della discussione il ricavare risorse sociali dalla lotta allo spreco. Interverranno l’Assessore al Welfare della Regione Puglia Salvatore Negro, il Vicesindaco della Città di Bari Vincenzo Brandi,  Rosanna Lallone docente dell’Università degli Studi di Bari, Francesco Pomarico del Gruppo Megamark, Michele Montemurro di Eataly Bari, Sergio Castellano della compagnia navale internazionale Msc Crociere, Vito Ladisa della Ladisa Spa Ristorazione e Gianni Macina Presidente di InConTra. A moderare il dibattito il giornalista della Rai Enzo Quarto.

Durante l’evento le autorità intervenute consegneranno ai referenti delle grandi imprese del territorio pugliese, ormai consolidate protagoniste del recupero di beni in favore dei più bisognosi, targhe celebrative al loro impegno.

Per l’occasione il foyer dei Cineporti di Puglia/Bari verrà allestito con una mostra fotografica dedicata ai dieci anni di attività dell’Associazione InConTra dedicati all’assistenza dei senza fissa dimora e delle famiglie indigenti.    

Il P.i.a.f., Programma di interazione per l'assistenza famigliare, promotore del convegno “Non scarto ma risorsa”, si prefigge in due anni l'obbiettivo di creare una rete di associazioni volta al sostegno di 150-200 famiglie della città di Bari per scongiurarne la loro esclusione sociale.

Acat "Nicolaiano", Ama Cuore, Anima Urbana, Fratres Ala Azzurra, Gruppo volontariato Vincenziano, Insieme per ricominciare, sei le organizzazioni di volontariato baresi coinvolte dall'idea del direttivo di InConTra, Associazione per l'assistenza ai senza fissa dimora e alle famiglie bisognose. A coadiuvare il tutto anche i volontari degli Avvocati di strada, l'Associazione "prof. Nicola Damiani" ed  il sostegno della Fondazione con il Sud.

Le famiglie, individuate attraverso un sistema itinerante di ascolto ed intervento multifunzionale sul bisogno, potranno contare su di un aiuto integrato e mirato in campo medico, legale, scolastico, supporto per casi di alcolismo, tossicodipendenza, patologie cardiovascolari croniche ed azioni rivolte al supporto ai condannati detenuti agli arresti domiciliari ed i loro parenti. Inoltre ogni famiglia si avvantaggerà della distribuzione di pacchi alimentari e farmaceutici , nonché dell'eventuale trasporto di ammalati verso e da luoghi di degenza o diagnostica. Ogni associazione apporterà il suo al fine di mettere nella rete del P.i.a.f. la forza delle esperienze di settore maturate negli anni.

Il progetto prevede anche di realizzare una "Banca dati del bisogno famigliare a Bari", il BaDaFam, un database di censimento progressivo delle famiglie in grave stato di povertà in grado di monitorare i bisogni individuali di singoli e nuclei famigliari e che documenti l'efficacia degli interventi.

Una meta mai neppure puntata fino ad ora da istituzioni o altre associazioni sul territorio barese, alla quale sarà possibile arrivare sia grazie a dei dati già in possesso dai vari partecipanti alla rete, che alla somministrazione di un questionario stilato ad hoc.  L'auspicabile ed inevitabile sarà una maggiore comprensione delle problematiche connesse all'assistenza alle famiglie in grave difficoltà e delle relative dinamiche sociali, l'affinamento delle capacità di "ascolto", una maggiore sensibilizzazione al "dono" e sul lato pratico la messa a punto di un modello funzionante ed operativo sul territorio. 

Bari, martedì 15 novembre 2016

coperte

 

L’associazione di volontariato InConTra, per riscaldare la notte dei tanti homeless e indigenti assistiti, ha urgente bisogno di coperte.

L’associazione lancia un appello pubblico indirizzato a privati cittadini, aziende, gruppi e chiunque voglia sposare questa causa solidale.

L’associazione al momento non è in grado di soddisfare molte delle richieste dei tanti homeless, che privi di coperte, passano comunque le notti al gelo.

Tutti coloro che volessero donare coperte nuove o usate purché in buone condizioni è invitato a contattare il presidente dell’associazione InConTra Gianni Macina al 338.5345870 dopo le ore 17.00. Le coperte saranno devolute agli assistiti nel corso della consueta distribuzione, che avviene ad opera degli stessi volontari.

Le operazioni di raccolta avverranno presso la sede associativa sita in Via Barisano da Trani15, presso l’ex Scuola Media Azzarita ubicata al quartier San Paolo di Bari.

“Non chiediamo che le coperte vengano acquistate, ci piacerebbe ricevere in dono coperte usate, purché in buone condizioni, che quindi non vengano gettate ma donate” – queste le parole del presidente Gianni Macina-, “chi volesse fare dono di coperte acquistandole può acquistarle presso i mercati rionali” -prosegue Macina- “l’inverno è freddo, soprattutto per chi è solo e vive per strada”- conclude il presidente.

 

Bari, mercoledì 7 Dicembre 2016

 

furgone

 

I volontari dell’Associazione InConTra lanciano la raccolta fondi “Ruote solidali”.

Il furgone a loro in dotazione, devoluto anni fa dalla fabbrica Zip Gfd spa della Famiglia Goffredo, dopo migliaia di kilometri corsi per la solidarietà in favore di indigenti e senza fissa dimora ha deciso di cambiare l’ultima marcia. I primi dello scorso agosto si è fermato con il motore in fiamme sulla Statale 16 di ritorno da Trani come sempre carico di prodotti sottratti allo spreco da destinare ai più bisognosi del territorio. 

Traghettare pasti caldi, abiti, coperte, mobilio, farmaci da banco e quant’altro di utile dalle mani di chi donava a quelle degli assistiti è stato sempre l’unico scopo del mezzo. InConTra, da quando priva di questo indispensabile strumento, continua regolarmente a svolgere le sue attività ma affidandosi ad un furgone saltuariamente in prestito o ai mezzi privati dei volontari pur se di certa minore capienza.

Costretti dall’esigenza di voler perseguire i propri scopi in favore di chi non ha modo di sostentarsi dignitosamente nel quotidiano gli InConTraTi indicono la campagna per racimolare finanze con le quali acquistare un furgone, anche di seconda mano.

Chi volesse contribuire alla causa è invitato ad effettuare un bonifico destinato ad:
 
Associazione di volontariato InConTra,
via Barisano da Trani, 15, 70132 - Bari
codice fiscale 93349350723
 
sul c/c postale n° 91357962
codice IBAN IT 06 I 07601 04000 000091357962
 
usando come causale “Ruote solidali”
 
 
Si ricorda che essendo InConTra una onlus regolarmente registrata sarà possibile scaricare la donazione dalle tasse.
 
“Non siamo stati mai avvezzi alle raccolte fondi – ricorda Gianni Macina il Presidente di InConTra – tutti quelli che ci conoscono, da vicino o anche solo di sfuggita, sanno che per costituzione preferiamo maneggiare meno denaro possibile. Abbiamo sempre chiesto atti concreti di solidarietà come aggiungere un pacco di pasta al carrello della spesa, un farmaco da banco, un quaderno e consegnarcelo per fare in modo che ne beneficiassero persone non in grado di procurarsene con le proprio forze. Siamo sempre in prima linea nella lotta allo spreco chiedendo di far prendere vita nelle nostre mani abiti e mobilio usati o alimenti in procinto di scadenza per andare a coprire le necessità degli assistiti. Ora ci troviamo noi in mancanza di uno strumento che ci aiutava ad aiutare, il furgone associativo. Sappiano che non possiamo abusare neanche della benevolenza delle grandi imprese che ci supportano da sempre lungo la nostra strada, quindi siamo pronti a raccogliere centesimo su centesimo quel che servirà per arrivare all’obiettivo. Ogni minimo aiuto sarà prezioso, confidiamo nel buon cuore e senso solidale di chi ci ascolta. Grazie!”

Bari, venerdì 28 ottobre 2016

 

InConTra Associazione ONLUS offre, attraverso i suoi volontari di ogni età, un servizio costante di assistenza agli "invisibili" della città: persone senza fissa dimora, immigrati con una sistemazione precaria e nuclei familiari che vivono nel disagio e nella incertezza, non solo economica.

newsletter

Se desideri essere aggiornato sulle attività du InConTra iscriviti alla newsletter.
Con l'invio del modulo si autorizza l'associazione InConTra al trattamento dei dati ai sensi della legge sulla privacy.

contatti

Michele Tataranni

+39-349.667 9173 

 

email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

pec    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

seguici sui social