categoria comunicati
itenfrdees

Una “Orchestra” di gesti solidali, Msc Crocere, Associazione di volontariato InConTra, Ladisa Ristorazioni Spa, Amministrazione della Città Metropolitana di Bari e la Fiera del Levante in azione per il recupero di milleottocento materassi e cuscini in favore dei più bisognosi.

Bari, 25 aprile 2016



   Oggi, come ogni lunedì, alle 11,30, è attraccata al Porto di Bari la nave da crocera “Orchestra” della compagnia navale MSC, ma per le prima volta sono iniziate le operazioni di recupero dei materassi che gli standar qualitativi della flotta internzionale impongono di cambiare periodicamente. Incaricata a ricevere la donazione dei primi centoquaranta materassi l’Associazione di volontariato InConTra che si è impegnata, sino a fine luglio, a riceverne milleottocento corredati anche di cuscini.

   I volontari dell’associazione ogni lunedì, come avvenuto nella giornata odierna, baderanno allo scarico e stoccaggio negli articoli nonché alla successiva ridistribuzione ai più bisognosi sul territorio pugliese a partire dalle duecento famiglie assistite direttamete. A fornire i mezzi pesanti per lo spostamento del carico la Ladisa Ristorazione Spa, quotidiano partner di InConTra alla lotta contro lo spreco,  che ha messo a disposizione un camion da trentacinque quintali sino alla fine delle operazioni.

Grande merito per l’impegno in garanzia va al Vice Sindaco della Città Metropolitana di Bari Vincenzo Brandi. Fondamentale anche il supporto logistico dell’Ente Fiera del Levante che ha concesso l’utilizzo di un intero padiglione per lo stoccaggio.

   I materassi, arrivati in ottime condizioni, all’apparenza come nuovi, verrano messi a disposizione della rete del terzo settore territoriale attraverso un appello pubblico che l’Associazione di volontariato InConTra ha già lanciato, distribuiti direttamente agli assistiti delle famiglie indigenti e condivisi con altre realtà preposte al sostegno dei bisognosi indicarte dall’Assessorato al Welfare.


   Ufficiale della compagnia navale Msc, F.C.: “Oggi abbiamo cominciato la prima donazione di materassi all’Associazione di volontaraito InConTra. Doniamo questa volta centoquaranta materassi.  E’ un’ottima iniziativa perché sappiamo che le associazioni di volontaraito sono quelle in prima linea per aiutare i meno fortunati”

    Il Vicesindaco della Città Metropolitana di Bari, Vincenzo Brandi: “Dobbiamo ringraziare prima di tutto l’MSC Crociere che si è resa disponibile a consegnare attraverso l’Associazione di volontariato InConTra milleottocento materassi a favore delle associazioni che ne hanno bisogno, a favore della Croce Rossa, delle strutture di accoglienza come Andromeda ed altre che verrano indicate dal Welfare. Un grande grazie all’Associazione InConTra, alla Ladisa che ha messo a disposizione i propri mezzi per il trasferimetno di questi materassi, alla Fiera del Levante che ha concesso di collocarli all’interno di un padiglione.”

   Il Presidente dell’Associazione di volontariato InConTra, Gianni Macina:

E’ bello quando un’Orchestra riesce a combinare una musica così sublime. Quando una grande multinazionale mostra segni di attenzione verso gli ultimi. Quando sono stato contattato da un responsabile della MSC sembrava che Bari fosse l’unico porto non raggiunto ancora da questo tipo di iniziativa. E’ bello sapere anche che grazie alla disponibilità della Dogana e degli Uffici della Guardia di Finanza questo materiale è stato messo a disposizione della nostra associazione e quindi di tutte le famiglie povere che seguiamo, e di tutte le altre realtà del terzo settore che lavora con noi in rete con noi, ma anche quelle che non lo fanno ancora le quale aderiranno a questa grande ridistribuzione.”

Gruppo Megamark, Ladisa Ristorazione Spa e l’Associazione di volontariato InConTra

assistono al volo dello stormo di colombe pasquali verso la solidarietà

in favore dei bisognosi sul territorio pugliese



Millequattrocentocinquanta colombe pasquali devolute dal Gruppo Megamark all’Associazione di volontariato InConTra.

Stamattina, sabato 2 aprile 2016, a Bari già dalle prime luci dell’alba la macchina della solidarietà era in moto. A rimarcare il rapporto ormai consolidato per la lotta allo spreco in favore dei più bisognosi, Megamark ha scelto di affidarsi ancora una volta all’onlus barese InConTra per essere certi che il proprio gesto di benevolenza raggiungesse capillarmente i bisognosi del territorio.

Come è noto nei periodi successivi alle festività pasquali nei supermercati sono solite avanzare confezioni di colombe che difficilmente potrebbero essere vendute o quanto meno conservate per i periodi festivi degli anni successivi, sono proprio queste che in “stormo” dai magazzini Megamark hanno raggiunto il quartier generale di InConTra nel cuore del San Paolo di Bari.

Un piano non si può disegnare se non su tre punti, a garantire lo spostamento di tutto il carico è stata la Ladisa Spa. La grande azienda per la ristorazione, altro storico e quotidiano partner di InConTra per il supporto ai più bisognosi, ha infatti messo a disposizione dell’operazione uno dei camion aziendali e i suoi operai.

Ora le colombe pasquali verranno equamente distribuite dai volontari ai propri assititi dei duecento nuclei famigliari, i senza fissa dimora del barese e ripartite nella grande rete del terzo settore territoriale per lo sviluppo della quale il Presidente della onlus, Gianni Macina, e il suo direttivo hanno da sempre lavorato.    



Dal 11 al 27 marzo 2016 Ikea Bari per ogni pezzo venduto delle serie di articoli da cucina Sensuell, Stabil, Skanka, e Oumbarlig devolverà 1€ all’Associazione di volontariato InConTra. Inoltre la clientela del megastore svedese arrivata alle casse potrà effettuare direttamente  una donazione volontaria di 1€ per la stessa causa.

Da parte sua l’Onlus InConTra si impegna ad utilizzare tutto il ricavato di questa iniziativa, “Insieme cuciniamo la bontà” è il suo nome, per il sostegno delle famiglie indigenti e senza fissa dimora che assiste sul territorio barese.

Nei tre fine settimana coinvolti, ovvero le giornate del 12, 13, 19, 20, 25 e 26 marzo, dalle 9,00 alle 21,00,  i volontari di InConTra saranno presenti all’Ikea Bari (via Caduti del Lavoro, 3) con un banchetto sia per dispensare informazioni in merito all’iniziativa che al proprio impegno rivolto ai più bisognosi,  ma anche per ricevere pacchi alimentari.  L’utenza, infatti, potrà portare con sé confezioni di prodotti a lunga conservazione e consegnarle ai volontari che provvederanno a distribuirle equamente tra gli assistiti a seconda della necessità. Come accade per le mensili raccolte alimentari che l’Onlus propone periodicamente nei supermercati locali sono richiesti prodotti che consentano di essere stoccati almeno per un mese, come ad esempio pasta, biscotti, alimenti in scatola o barattolo, latte UHT, olio, zucchero e caffè.

Una partnership in favore di famiglie indigenti e senza fissa dimora fra Ikea e InConTra ormai consolidata. Tante le iniziative che le hanno già viste fianco a fianco. Tra le più note “Riscalda la notte” che da quattro anni a questa parte consente nei periodi invernali di raccogliere centinai di coperte usate per chi ne ha necessità e similare a questa appena promossa, del settembre 2015, “Insieme conserviamo la bontà”.

InConTra è un'associazione laica di volontariato che pone in essere azioni positive di contrasto alla povertà prestando aiuto a tutti coloro che ne hanno bisogno e che sono in condizioni di difficoltà ed emarginazione agendo In mezzo a loro, Con loro e Tra loro, indipendentemente da ogni credo religioso o politico e nel profondo rispetto dell’individualità altrui senza alcuna distinzione. Costituita nel 2007, si impegna per distribuire la cena, abiti e coperte ai senza fissa dimora, assiste famiglie indigenti attraverso la consegna di beni primari quali farmaci da banco, vestiario, pacchi alimentari e materiale scolastico, effettua servizio di pronto intervento in circostanze di emergenza sociale, organizza grandi eventi di solidarietà e sviluppa la rete di rapporti nel terzo settore.

 

INSIEME CUCINIAMO LA BONTÀ, l’evento nell’evento:

IKEA BARI E IN.CON.TRA ONLUS INVITANO A CENA 200 SENZA FISSA DIMORA.

 

Sabato 19 marzo alle ore 19.00 il ristorante IKEA di Bari, in collaborazione con l’Associazione di volontariato InConTra, accoglierà 200 senza fissa dimora.

Il negozio IKEA di Bari offrirà , presso il proprio ristorante, una cena a duecento persone in situazione di disagio, ad accogliere gli ospiti ci saranno i collaboratori IKEA, alcuni soci IKEA FAMILY e gli InConTraTi.

Questa attività si aggiunge alla campagna ‘Insieme cuciniamo la bontà’.

Fino a sabato 26 marzo, per ogni pentola, padella o casseruola, della serie OUMBARLIG, SENSUELL, STABIL e SKANKA, vendute, IKEA Bari donerà 1 euro a InConTra Onlus.

I clienti possono aggiungere 1 euro al proprio scontrino, indipendentemente dagli articoli acquistati e dall’importo.

Inoltre sabato 19 e domenica 20, venerdì 25 e sabato 26 marzo i clienti potranno aderire alla “COLLETTA SVEDESE” e donare ai volontari di InConTra Onlus presenti in uscita, prodotti alimentari acquistati alla Bottega Svedese nei punti vendita IKEA sia in altri supermercati.

A Bari, domenica 13 marzo 2016 in Piazza Europa, dalle 9:30 alle 13:30,

le associazioni aderente al P.I.A.F. scendono in strada per incontrare i cittadini e spiegare gli obbiettivi dell’ambizioso progetto.

Sette saranno i gazebo montati, presente sarà anche il camper dell’Associazione di volontariato InConTra.

I volontari delle organizzazioni del terzo settore dispenseranno informazioni relative alle singole realtà e alla relazioni che si realizzeranno fra esse.

 


Il P.i.a.f., Programma di interazione per l'assistenza famigliare, si prefigge nei prossimi due anni, l'obbiettivo di creare una rete di associazioni volta al sostegno di 150-200 famiglie della città di Bari per scongiurarne la loro esclusione sociale.

Acat "Nicolaiano", Ama Cuore, Anima Urbana, Fratres Ala Azzurra, Gruppo volontariato Vincenziano, Insieme per ricominciare, sei le organizzazioni di volontariato baresi coinvolte dall'idea del direttivo di InConTra, Associazione per l'assistenza ai senza fissa dimora e alle famiglie bisognose. A coadiuvare il tutto anche i volontari degli Avvocati di strada, l'Associazione "prof. Nicola Damiani" ed il sostegno della Fondazione del Sud.

Le famiglie, individuate attraverso un sistema itinerante di ascolto ed intervento multifunzionale sul bisogno, potranno contare su di un aiuto integrato e mirato in campo medico, legale, scolastico, supporto per casi di alcolismo, tossicodipendenza, patologie cardiovascolari croniche ed azioni rivolte al supporto ai condannati detenuti agli arresti domiciliari ed i loro parenti. Inoltre ogni famiglia si avvantaggerà della distribuzione di pacchi alimentari e farmaceutici , nonché dell'eventuale trasporto di ammalati verso e da luoghi di degenza o diagnostica. Ogni associazione apporterà il suo al fine di mettere nella rete del P.i.a.f. la forza delle esperienze di settore maturate negli anni.

Il progetto prevede anche di realizzare una "Banca dati del bisogno famigliare a Bari", il BaDaFam, un database di censimento progressivo delle famiglie in grave stato di povertà in grado di monitorare i bisogni individuali di singoli e nuclei famigliari e che documenti l'efficacia degli interventi.

Una meta mai neppure puntata fino ad ora da istituzioni o altre associazioni sul territorio barese, alla quale sarà possibile arrivare sia grazie a dei dati già in possesso dai vari partecipanti alla rete, che alla somministrazione di un questionario stilato ad hoc. L'auspicabile ed inevitabile, da quando gli ingranaggi del PIAF inizieranno a muoversi, sarà una maggiore comprensione delle problematiche connesse all'assistenza alle famiglie in grave difficoltà e delle relative dinamiche sociali, l'affinamento delle capacità di "ascolto", una maggiore sensibilizzazione al "dono", e sul lato pratico la messa a punto di un modello operativo integrato funzionante ed operativo sul territorio.       

 

InConTra Associazione ONLUS offre, attraverso i suoi volontari di ogni età, un servizio costante di assistenza agli "invisibili" della città: persone senza fissa dimora, immigrati con una sistemazione precaria e nuclei familiari che vivono nel disagio e nella incertezza, non solo economica.

newsletter

Se desideri essere aggiornato sulle attività du InConTra iscriviti alla newsletter.
Con l'invio del modulo si autorizza l'associazione InConTra al trattamento dei dati ai sensi della legge sulla privacy.

contatti

Michele Tataranni

+39-349.667 9173 

 

email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

pec    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

seguici sui social